Consigli - (per chi è proprio digiuno)

Si parla di danza classica
Avatar utente
matabr1967
Messaggi: 618
Iscritto il: 13 lug 2001 15:47
Località: Padova

Messaggio da matabr1967 » 06 giu 2003 07:33

In effetti LA BAYADERE fino a pochi anni fa era quasi sconosciuto: io ne avevo sentito parlare leggendo alcune note presenti nei fascicoli accompagnatori di una serie di VHS reperibili in edicola (I GRANDI BALLETTI).
La prima si ebbe nel 1877, lo stesso anno della prima sfortunata crazione del LAGO DEI CIGNI.
Alessandro ha ragione: è un balletto meraviglioso e spero di vederlo un giorno.
La parte più incredibile è il secondo atto - IL REGNO DELLE OMBRE.
Da una pedana a zig zag sul fondo della scena, rigorosamente buia, trentasei candide ballerine scendono una alla volta sul palcoscenico e quindi eseguono delle bellissime figure d'insieme, nel tipico stile popolare russo del KHOROVOD: da brividi e lacrime.

Matteo


"Conosco un Tizio con una gamba di legno di nome Smith..."
"Ah sì? E come si chiama l'altra gamba?"

(da Mary Poppins)

Avatar utente
matabr1967
Messaggi: 618
Iscritto il: 13 lug 2001 15:47
Località: Padova

Messaggio da matabr1967 » 06 giu 2003 09:48

I Atto. Il giovane Solor, dopo una caccia soddisfacente, manda i suoi servitori dal Rayah con una tigre da lui cacciata in dono. Solor rimane al tempio, sperando di essere visto da Nikia. Un bramino tenta di conquistare il cuore di Nikia, che lo respinge. Si propone allora di vendicarsi. Il fachiro Magdaveya avvisa Nikia che Solor la sta aspettando. Nikia esce dal tempio con un servo ed incontra Solor, che vorrebbe che lei scappasse con lui. Lei acconsente ma pretende da lui un giuramento d'amore presso un fuoco sacro. Intanto il bramino di nascosto ascolta la conversazione.


II Atto. Il Rayah è impressionato dal regalo di Solor e lo invita, offrendogli la mano di sua figlia. Solor per paura di offenderlo e colpito dalla bellezza di Gamzatti (la figlia del Rayah), scorda la promessa fatta a Nikia. Una festa è indetta per il fidanzamento. Alle danze di intrattenimento prendono parte la confidente di Gamzatti, Aiya, e Nikia. Mentre il Rayah viene informato per volontà del bramino della promessa di Solor a Nikia, questa è avvicinata da Gamzatti, la quale le svela il nome del suo promesso sposo. Nikia rifiuta di crederle e si scaglia contro la rivale, ma è fermata da un vecchio servitore. Aiya consiglia Gamzatti sul modo per vendicarsi dell'oltraggio subìto.


III Atto. Il Rayah ordina che Nikia balli con le altre bayadere. Durante la danza Aiya le dà un cesto di fiori dai quali spunta un serpente velenoso che la morde. Il fachiro uccide il serpente e il bramino si offre di salvarla, a patto che lei poi sia sua. Nikia rifiutando, balla fino alla morte.

IV Atto. Solor è addolorato dalla morte di Nikia. Il fachiro allora gli consiglia il modo di distogliersi dai cattivi pensieri, sottoponendosi agli effetti di un particolare veleno. Solor cade addormentato e sogna di essere in un posto sconosciuto accompagnato da Nikia. Il fantasma della bayadera morta gli appare, ma alla fine ritrovando la sua Nikia, le giura che mai più verrà tradita.

A questo IV atto, sarebbe da aggiungere anche il V.
E' il giorno delle nozze di Gamzatti e Solor. Durante i preparativi, Nikia appare a Solor e gli dice che presto saranno uniti per sempre.
Durante la celebrazione del matrimonio, gli dei irati con il sultano e Gamzatti per l'uccisione della Bayadère che è sacra, provocano un terremoto che distrugge il tempio e uccide tutti i presenti.
A questo punto, gran finale e apoteosi con lo spirito Nikia che conduce Solor nel Regno dell'eterna felicità.

Matteo
"Conosco un Tizio con una gamba di legno di nome Smith..."
"Ah sì? E come si chiama l'altra gamba?"

(da Mary Poppins)

Avatar utente
matabr1967
Messaggi: 618
Iscritto il: 13 lug 2001 15:47
Località: Padova

Messaggio da matabr1967 » 06 giu 2003 09:49

Ovviamente si tratta del libretto de LA BAYADERE!

:D
"Conosco un Tizio con una gamba di legno di nome Smith..."
"Ah sì? E come si chiama l'altra gamba?"

(da Mary Poppins)

Avatar utente
matabr1967
Messaggi: 618
Iscritto il: 13 lug 2001 15:47
Località: Padova

Messaggio da matabr1967 » 06 giu 2003 11:24

ESAGERATO!!!

Sarebbe divertente partecipare ai forum russi.....ma non parlo russo!

Matteo
"Conosco un Tizio con una gamba di legno di nome Smith..."
"Ah sì? E come si chiama l'altra gamba?"

(da Mary Poppins)

Avatar utente
matabr1967
Messaggi: 618
Iscritto il: 13 lug 2001 15:47
Località: Padova

Messaggio da matabr1967 » 06 giu 2003 11:52

Caro Mikhail,
gli italiani non sono molto ballettofili e tra questi molti melomani.
Io ho cominciato ad apprezzare prima il balletto dell'opera.
E dire che da noi esistono arecchie ottime compagnie, dalla Scala all'Opera di Roma, al Balletto di Toscana, all'Aterballetto di Reggio Emilia, al Balletto dell'Arena di Verona, solo per citarne alcune.

Un tempo esisteva un bellissimo programma estivo tv di RAIUNO, MARATONA D'ESTATE, diretto dalla mitica Vittoria Ottolenghi.
Da appuntamento giornaliero divenne settimanale e poi basta.

Frai titoli classici, l'Italia ha sempre preferito IL LAGO DEI CIGNI - LEBEDINOE OZERO in russo, se non sbaglio :p - e GISELLE.
Poi LO SCHIACCIANOCI (SCELKUCNIK) e LA BELLA ADDORMENTATA (SPIASAIA CRASAVICA).

Altri balletti sono stati riproposti recentemente, fortunatamente con grande successo.

Speriamo che in futuro si veda più gente nei teatri.

Matteo
"Conosco un Tizio con una gamba di legno di nome Smith..."
"Ah sì? E come si chiama l'altra gamba?"

(da Mary Poppins)

Carlo
Messaggi: 4709
Iscritto il: 07 apr 2003 11:37

Messaggio da Carlo » 07 giu 2003 20:56

Anc'io nonho mai vist un balletto vero, ma in opera ho visto la ferri... bolle...guerra....
avete parlato dell'excelsior visto su Raitre ma io ricordo acnhe un bellissiomo Romeo e Giulietta con la Ferri che mi ha proprio incantato l'hanno scorso in TV anche se di balletto avevo mai visto nulla per intero.
mi e piaciuto più della bella addormentata sempre vista si raitre dalla scala (con Bolle)... mi pare meno intensa drammaticamente del Romeo e Giulietta, (certo: è un dramma, non una fiaba, ma mi sembra più moderno e appassionante, non solo perchè Prokof'ev viene dopo)...
Che ne dite voi
Qualcuno ha visto questi spettacoli dal vivo?
Ho notato un grande parallelismo con la struttura dell'opera... soprattutto nella Bella mi veniva da chiamare arie concertati e recitativi i vari momenti, il R&G invece molto più novecentesca.... era un delirio da melomane? :hehe:


ciaocarlo
Ah! parais, tu sais si j'admire
Ton charmant sourire, tes divins attraits!

De tes yeux qu'un rayon de flamme
Penetre mon ame et m'ouvre les cieux!

Avatar utente
eliana74
Messaggi: 311
Iscritto il: 31 ott 2002 11:11

Messaggio da eliana74 » 08 giu 2003 13:29

Torino è una buona piazza per il balletto. Io ho visto spettacoli e artisti notevoli: la Savignano, la Ferri, il Miami City Ballet e il Bolshoij (si scrive così?). Ve ne sono stati anche altri notevoli: mon amour Baryshnikov, Maurice Bejart, tanto per dire.
Quest'anno abbiamo in cartellone al Regio tre spettacoli con il....Kirov!!!
Ale, ti spetto quindi a Torino per calienti pomeriggi ballettofili!
Anche secondo me, per iniziare è forse meglio buttarsi sui "classic favourites" come direbbero al met: Lago, Schiaccianoci, Giselle, etc.
Saluti,
E.
Yes, there were times, I'm sure you knew
When I bit off more than I could chew.
But through it all, when there was doubt,
I ate it up and spat it out.
I faced it all and I stood tall;
And did it my way.

Avatar utente
matabr1967
Messaggi: 618
Iscritto il: 13 lug 2001 15:47
Località: Padova

Messaggio da matabr1967 » 09 giu 2003 07:57

Caro Carlo,
hai colpito nel segno.
La Bella Addormentata e Romeo e Giulietta sono due pietre miliari della danza, ma di due epoche completamente diverse.
Il primo è forse il Balletto Classico per antonomasia: è l'apoteosi della scuola franco-italiana (non dimentichiamo che Petipa era francese), ossia la danza romantica francese stile Giselle, tutta lirismo, e il virtuosismo, specie maschile, di quella italiana.
Il balletto si compone di grandi scene d'insieme, passi a due, pas d'ensemble e una miriade di variazioni per i solisti, quindi "numeri chiusi" come dici tu.
Il tutto viene unito dalla musica di Ciaikovski, un vero tripudio di fantasia, stupende melodie e orchestrazione finissima: molti critici hanno giudicato la musica assai superiore al disegno coreografico.
Altro discorso per Romeo e Giulietta.
Prokofiev comunque si rifa alla tradizione tardo-ottocentesca russa,e quindi a Ciaikovski e anche a Glazunov, autore di RAYMONDA, di cui avremo modo di parlare.
Secondo me la caratterizzazione che da di alcuni personaggi, i due protagonisti ma soprattutto Mercuzio e la Nutrice, è eredità proprio dei Pas de caractère del III atto della Bella Addormentata (LE NOZZE DI AURORA).
Naturalmente il dramma di Shakespeare non poteva essere portato sulle scene come gli altri.
Prokofiev propone essenzialmente una storia che è già destinata a terminare nella tragedia e quindi la musica è una continua lotta tra i vari sentimenti d'amore e di odio.
Il tutto in un linguaggio sinfonico novecentesco, che alle prime prove provocò la protesta degli orchestrali e del corpo di ballo per la difficoltà della musica.

Coreograficamente, Romeo e Giulietta ha avuto moltissime versioni, tra cui ricordo quelle bellissime di John Cranko, Kenneth Mac Millan, Grigorovic: la storia e la musica hanno potuto essere interpretate in vari modi.
La Bella ha avuto meno versioni, e tutte rispettose della prima, che rimane imbattibile.

Saluti.
Matteo
"Conosco un Tizio con una gamba di legno di nome Smith..."
"Ah sì? E come si chiama l'altra gamba?"

(da Mary Poppins)

Rispondi