SONDAGGIO - "Mettiamoci all'opera"

Rispondi

La RAI ha messo in onda il varietà "Mettiamoci all'opera". Cosa ne pensate?

Dal momento che la musica lirica è così poco presa in considerazione dalla RAI, si tratta, tutto sommato, di un fatto positivo.
27
28%
L'impostazione del programma è del tutto censurabile ed insoddisfacente è il risultato.
57
60%
Soddisfacente da ogni punto di vista.
0
Nessun voto
Conduzione, ospiti e giuria lodevoli ma concorrenti sotto il livello di guardia.
4
4%
Concorrenti promettenti ma conduzione, ospiti e giurati censurabili.
7
7%
 
Voti totali: 95

Avatar utente
operafatal
Messaggi: 257
Iscritto il: 18 nov 2009 14:36
Località: Marche

Re: SONDAGGIO - "Mettiamoci all'opera"

Messaggio da operafatal » 27 dic 2009 13:43

marcum ha scritto:Solita porcheria preconfezionata da incompetenti a partire dal conduttore. Ci stavano bene la Ricciarelli che ormai non si sa più chi sia e cosa faccia e la Berti per giudicare le canzonette. Non centravano proprio niente Armiliato e Stinchelli... anzi, mi meraviglio della loro partecipazione soprattutto di Stinchelli che normalmente aborre e distrugge simili trasmissioni fatte di pseudo regie, pseudo conduttori e improbabili cantanti. A mio parere se questo è il taglio della rai è meglio tagliare definitivamente e non essere conniventi con simile spazzatura. E francamente se vogliamo essere sinceri la trasmissione di Baudo fu di gran lunga più qualitativa se non altro per la partecipazione attiva di professionisti e per la preparazione del conduttore.
Credo che la presenza di Stinchelli e di Armiliato si spieghi in poche parole: prima serata su rai 1.
Non dimentichiamo che sono uomini di spettacolo e non Padre Pio e San Francesco, e la visibilità che da un programma come questo, seppur di bassa lega, è sempre utile a chi fa ANCHE della visibilità il proprio mestiere, non ci aspettiamo una dedizione eroica fino al sacrificio ai principi dell'arte, bisogna pur tirare avanti, e lo dico senza sarcasmo.
Per il resto, forse la prossima volta la conduzione sarà meglio proporla al fratello di Frizzi, magari come direttore d'orchestra è un po' più addentro all'argomento.


[b][i][color=#00BF00]Si es atal es atal[/color][/i][/b]
[b][i][color=#BF00FF]Raimondi forever![/color][/i][/b]

mariocavaradossi
Messaggi: 602
Iscritto il: 14 giu 2004 16:52
Località: milano

Re: SONDAGGIO - "Mettiamoci all'opera"

Messaggio da mariocavaradossi » 27 dic 2009 14:35

[quote="max_sie"]certo.. visibilità e anche guadagno.. non credo abbiano partecipato a gratis..
e va benissimo così.. io diffido dai Padre Pio e dai San Francesco..

l'unica cosa che non mi piace è che, se si è pronti ad approfittare quando capita una conveniente "marchetta", bisognerebbe evitare di ergersi come Torquemada a giudicare il lavoro altrui.. specie se poi il lavoro altrui risulta qualitativamente migliore[ /quote]

Sono completamente d'accordo.
Stinchelli ha denigrato continuamente trasmissioni che riguardavano l 'opera lirica solo ed esclusivamente perchè non era stato invitato a prendervi parte.
Poi ha prestato la sua faccia e la sua competenza al peggiore programma sulla lirica mai stato proposto: COMPLIMENTI!!!!!!!!!!!!!!!
Io rimango comunque favorevole a queste trasmissioni:
il 99,9999999 % degli telespettatori non avrebbe saputo cogliere le stonature di quella cantante piuttosto del repertorio sbagliato di quell'altro.
siamo noi che ci facciamo delle pippe mentali perchè abbiamo, a nostro modo, un minimo di competenza data dall'amore che nutriamo verso la lirica.
Al grande pubblico rimane della musica che non ascolta mai perchè non và in teatro, perchè viene trasmessa di rado in tv o in radio... perchè si ritiene sia superata: non possiamo sapere se, grazie a queste arie ( alcune, possiamo dirlo con tutta franchezza,cantate male, accompagnate in maniera equina, e presentate in modo ridicolo) qualche sprovveduto, tra una settimana non compri un paio di biglietti per assistere,che ne so, ad una Traviata, di cui ha sentito l'amami Alfredo ieri sera, che viene allestita nel teatro della sua città dove fino a poche ore fa non si sarebbe mai sognato di entrare.

Avatar utente
marcum
Messaggi: 1415
Iscritto il: 18 ott 2005 14:04
Località: Roma

Re: SONDAGGIO - "Mettiamoci all'opera"

Messaggio da marcum » 27 dic 2009 14:42

max_sie ha scritto:
operafatal ha scritto:
Credo che la presenza di Stinchelli e di Armiliato si spieghi in poche parole: prima serata su rai 1.
Non dimentichiamo che sono uomini di spettacolo e non Padre Pio e San Francesco, e la visibilità che da un programma come questo, seppur di bassa lega, è sempre utile a chi fa ANCHE della visibilità il proprio mestiere, non ci aspettiamo una dedizione eroica fino al sacrificio ai principi dell'arte, bisogna pur tirare avanti, e lo dico senza sarcasmo.
Per il resto, forse la prossima volta la conduzione sarà meglio proporla al fratello di Frizzi, magari come direttore d'orchestra è un po' più addentro all'argomento.
certo.. visibilità e anche guadagno.. non credo abbiano partecipato a gratis..
e va benissimo così.. io diffido dai Padre Pio e dai San Francesco..

l'unica cosa che non mi piace è che, se si è pronti ad approfittare quando capita una conveniente "marchetta", bisognerebbe evitare di ergersi come Torquemada a giudicare il lavoro altrui.. specie se poi il lavoro altrui risulta qualitativamente migliore
Secondo me la caduta di stile l'ha fatta soprattutto Armiliato accetando di partecipare... gli altri si sono sputtanati da un bel pezzo, Ricciarelli in testa che ormai è la mercenaria della lirica per antonomasia, credo che nessun cantante sia sceso a tali livelli di bassezza e di pornografia mediatica e televisiva.
What a wonderful world it could be, if only we would give a chance!

Avatar utente
fradiavolo_rOBERTO CONTE
Messaggi: 1843
Iscritto il: 29 mag 2005 11:43
Località: imperia

Re: SONDAGGIO - "Mettiamoci all'opera"

Messaggio da fradiavolo_rOBERTO CONTE » 27 dic 2009 16:31

La mia impressione è che si stia discutendo su qualcosa che è stato totalmente estraneo a ciò che voleva far intendere di essere.
Quello non era un programma di lirica e nemmeno sulla lirica, a differenza di quanto il titolo "Mettiamoci all'Opera" voleva alludere.
Premesso che non ho visto la prima gara fra i soprani lirici e fra i baritoni (ma immagimando abbia rispecchiato quanto avvenuto per gli altri), in oltre 2 ore di programma, di lirica cosa abbiamo ascoltato?
4 brani ampiamente tagliati, ripetuti 2 volte + altri 2, anch'essi in forma bonsai.
A fronte di questo: 4 brani di musica leggera(da Renato Zero a Marcella), 4 pezzi di musical (da Evita a Jesus Christ Superstar) e 4 canzoni napoletane (che non si può certo dire siano patrimonio esclusivo dei cantanti d'opera). Quindi, alla fin fine, il doppio di brani che non erano opera.
Penso che gli autori forse abbiano teorizzato: per il grande pubblico Opera=Pavarotti, Pavarotti=concertone con un po' di tutto. Et voilà!

Una domanda a chi ha visto tutto il programma: come ha cantato Traviata la Mastrangelo? Perchè a mio parere nel resto è stata l'unica a non far danni in ciò che ha cantato.
Viva le femmine,
viva il buon vino,.
sostegno e gloria d'umanità

pasquale uno
Messaggi: 1131
Iscritto il: 23 dic 2008 20:34

Re: SONDAGGIO - "Mettiamoci all'opera"

Messaggio da pasquale uno » 27 dic 2009 16:42

certo che se queste trasmissioni hanno il fine "anche"di fare conoscere la lirica a gente che non la frequenta ebbene li fà scappare,possibile che in tv non c'è più gente competente,e all''altezza di fare un programma di qualita,oltre che di cultura,e insegnamento.
A parte poi la scarsa qualità dei cantanti,ma cosa c'entra farli cantare canzonette?
Senza contare le battute stupide,e senza senso di certi "comici"
Non penso come dice Stinchelli che il 98 per cento del pubblico sia cosi ignorante,se cosi fosse la colpa
è solo da una tv che si basa su questa spazzatura.Meglio i tempi della tv dei tempi passati è vero che c'era molta censura,ma quella tv era anche fonte di insegnamento e al rialzo della qualita.
Era come prendere per mano la gente ed elevarsi,non come adesso -grazie anche gli sponsor-
a impoverirsi.
Speravo con l'avvento del digitale,e con la creazione di tanti canali, che ne progettasero uno dedicato alla cultura e all'opera,ma ho l'impressione che non si farà niente.
Un esempio clamoroso sono state le riprese fatte dalla rai alla prima della Scala per Carmen,e trasmessa all'estero e altri canali,e per quelli che pagano il canone niente,a parte la diretta radiofonica su radio 3
Una vera vergogna.

antuan
Messaggi: 2014
Iscritto il: 15 dic 2002 18:06
Località: Montecatini Terme
Contatta:

Re: SONDAGGIO - "Mettiamoci all'opera"

Messaggio da antuan » 27 dic 2009 17:46

I dirigenti della Rai se vogliono fare una trasmissione dedicata all'opera o alla muisca classica dovrebbero prendere ad esempio quella di Fazio e prima della prima per la Tv e la barcaccia per la radio.

Avatar utente
marcum
Messaggi: 1415
Iscritto il: 18 ott 2005 14:04
Località: Roma

Re: SONDAGGIO - "Mettiamoci all'opera"

Messaggio da marcum » 27 dic 2009 18:06

antonio1958 ha scritto:I dirigenti della Rai se vogliono fare una trasmissione dedicata all'opera o alla muisca classica dovrebbero prendere ad esempio quella di Fazio e prima della prima per la Tv e la barcaccia per la radio.
Se non ricordo male, un tentativo con i conduttori della Barcaccia fu fatto diversi anni fa, ma per quel che ne so io fu un fallimento.

Per quel che mi riguarda gli esempi da prendere sono quelli citati da te, soprattutto prima della prima e Fazio che è geniale e colto. Ci fu anche Baricco in passato che fece delle belle serate a tema sull'opera.
Io penso che finchè la Lirica in tv passa per gente tipo la Ricciarelli, un evoluzione non ci sarà mai.
Poi bisogna tenere presente che la RAI è un servizio pubblico a pagamento quindi on bisognerebbe puntare sugli indici di ascolto ma sul desiderio di fare cultura.
Secondo me una trasmissione di tutto rispetto, pure ben fatta è Loggione che va in onda su Canale5 al sabato mattina.
Basterebbe ripulire lo schermo da ciarlatani e incompetenti e smetterla di fare le garette tipo xfactor e proporre serate teatrali in differita o diretta puntando sulla diffusione dell'Opera in generale in vece che pretendere di fare simili porcherie mettendo insieme opera, canzonette, balletti e comicità varie...
What a wonderful world it could be, if only we would give a chance!

Avatar utente
Marguerite
Messaggi: 3329
Iscritto il: 28 nov 2002 14:21

Re: SONDAGGIO - "Mettiamoci all'opera"

Messaggio da Marguerite » 27 dic 2009 18:14

fradiavolo_rOBERTO CONTE ha scritto:La mia impressione è che si stia discutendo su qualcosa che è stato totalmente estraneo a ciò che voleva far intendere di essere.
Quello non era un programma di lirica e nemmeno sulla lirica, a differenza di quanto il titolo "Mettiamoci all'Opera" voleva alludere.
Premesso che non ho visto la prima gara fra i soprani lirici e fra i baritoni (ma immagimando abbia rispecchiato quanto avvenuto per gli altri), in oltre 2 ore di programma, di lirica cosa abbiamo ascoltato?
4 brani ampiamente tagliati, ripetuti 2 volte + altri 2, anch'essi in forma bonsai.
A fronte di questo: 4 brani di musica leggera(da Renato Zero a Marcella), 4 pezzi di musical (da Evita a Jesus Christ Superstar) e 4 canzoni napoletane (che non si può certo dire siano patrimonio esclusivo dei cantanti d'opera). Quindi, alla fin fine, il doppio di brani che non erano opera.
Penso che gli autori forse abbiano teorizzato: per il grande pubblico Opera=Pavarotti, Pavarotti=concertone con un po' di tutto. Et voilà!

Una domanda a chi ha visto tutto il programma: come ha cantato Traviata la Mastrangelo? Perchè a mio parere nel resto è stata l'unica a non far danni in ciò che ha cantato.
Sono d'accordo! Il titolo era fuorviante, di opera se n'è vista ben poca, e già leggendo il comunicato stampa si poteva capire benissimo che non ce ne sarebbe stata quasi per nulla. Io non mi aspettavo nulla di meglio o di diverso, sinceramente, certo, magari la qualità dei cantanti... :?
La Mastrangelo ha cantato maluccio Traviata, secondo me è stata meglio la giapponese che è stata eliminata. Ma poi, davvero, come si fa a far cantare "Amami Alfredo" come pezzo, ma cos'è? Uno scempio... :piango3
[color=#4080BF][i]"If ignorance is bliss, why aren't there more happy people in the world?" [/i](Stephen Fry)[/color]
[img]http://img217.imageshack.us/img217/5784/stemmapiccolomottohn7.jpg[/img]
Cavalieri dell'Ordine Subalpino

Avatar utente
paperino
Messaggi: 16796
Iscritto il: 25 set 2003 08:17
Località: Firenze

Re: SONDAGGIO - "Mettiamoci all'opera"

Messaggio da paperino » 27 dic 2009 18:27

Marguerite ha scritto: La Mastrangelo ha cantato maluccio Traviata, secondo me è stata meglio la giapponese che è stata eliminata. Ma poi, davvero, come si fa a far cantare "Amami Alfredo" come pezzo, ma cos'è? Uno scempio... :piango3
Per non parlare della genialata di far rotolare le concorrenti sul pavimento alla fine del brano. :mrgreen:
La conversazione languiva, come sempre d'altronde quando si parla bene di qualcuno (Laclos/Poli).

Avatar utente
notung
Messaggi: 20230
Iscritto il: 07 nov 2004 23:10
Località: Trieste
Contatta:

Re: SONDAGGIO - "Mettiamoci all'opera"

Messaggio da notung » 27 dic 2009 18:50

Marguerite ha scritto: La Mastrangelo ha cantato maluccio Traviata, secondo me è stata meglio la giapponese che è stata eliminata. Ma poi, davvero, come si fa a far cantare "Amami Alfredo" come pezzo, ma cos'è? Uno scempio... :piango3
Sono d'accordissimo con te per quanto riguarda la concorrente giapponese, ascoltavo un po' distrattamente ma per me non c'era proprio paragone.
In generale, l'opera in televisione è un controsenso perché il pubblico di appassionati è di nicchia dal punto di vista numerico e invece in questi casi contano solo i grandi numeri, che si ottengono livellando la trasmissione verso il basso: ecco quindi i Salvi, i Lillo&Greg (terrificanti) i siparietti, le arie tagliate e tutto il resto.
Se la trasmissione ottiene uno share soddisfacente per i dirigenti RAI, ce la ripropongono in altre occasioni.
La Spada di Sigfrido

http://amfortas.wordpress.com/

<<Sono responsabile di quello che dico non di quello che capiscono gli altri.>> Massimo Troisi, forse.

Rispondi