Pagina 420 di 592

Re: della serie: e chi se ne frega!

Inviato: 09 set 2013 10:10
da mascherpa
Ruan Ji ha scritto:Ricevi???
Notiziole come quella, ogni tanto. Con regolarità una gentile signora.

Re: della serie: e chi se ne frega!

Inviato: 09 set 2013 10:19
da Tosca
mascherpa ha scritto:
Ruan Ji ha scritto:Ricevi???
Notiziole come quella, ogni tanto. Con regolarità una gentile signora.
:lol: :lol: :lol:

Re: della serie: e chi se ne frega!

Inviato: 09 set 2013 10:25
da Ruan Ji
E' blasfemo ascoltare la Sacre diretta da Rattle mentre si passa l'aspirapolvere e si fa il bucato? :oops:
(quantomeno sono lontano da scopini vari... 8) )

Re: della serie: e chi se ne frega!

Inviato: 09 set 2013 11:02
da Berlioz
Belén incassa un altro no,
si ritira anche «don Spritz»
Dopo il rifiuto di don Cavazzana a celebrare le nozze arriva anche quello di don Pozza. «Troppo clamore attorno a un evento che non è una carnevalata»

Re: della serie: e chi se ne frega!

Inviato: 09 set 2013 11:43
da Misia
Berlioz ha scritto:
Belén incassa un altro no,
si ritira anche «don Spritz»
Dopo il rifiuto di don Cavazzana a celebrare le nozze arriva anche quello di don Pozza. «Troppo clamore attorno a un evento che non è una carnevalata»
Sì ma che qualcuno si sacrificasse e li sposasse, così la smettono di atomizzare i maroni.

Re: della serie: e chi se ne frega!

Inviato: 09 set 2013 12:56
da Tosca
:mrgreen:
Due conduttrici donne e due velini uomini. Lancia in aria il mazzo delle carte e scompagina i giochi Antonio Ricci che per la nuova edizione di Striscia la notizia rivoluziona completamente la struttura in studio. A partire dal 23 settembre, giorno di esordio della nuova stagione, dietro al bancone ci saranno Michelle Hunziker ad un passo dal parto e Virginia Raffaele, la straordinaria imitatrice di, tra gli altri Belén Rodriguez. Un duo tutto al femminile accompagnato, novità assoluta, da due velini maschi. L'identità di entrambi è ignota, ma per la prima volta in assoluto non ci saranno più la bionda e la mora ad accompagnare il tg satirico di Mediaset.
Le due veline dell'ultima edizione hanno avuto un percorso tribolato e qualcuno insinuava che al patron di Striscia Alessia e Giulia non piacessero molto. E così con un coup de theatre Ricci si prepara a quella che potrebbe essere una rivoluzione nel modo di intendere la soubrette che, abbandonando minigonne ed extension, troverebbe una nuova declinazione virile nel concetto di "velino"
da Panorama.it

Re: della serie: e chi se ne frega!

Inviato: 09 set 2013 13:30
da mascherpa
Ruan Ji ha scritto:E' blasfemo ascoltare la Sacre diretta da Rattle mentre si passa l'aspirapolvere e si fa il bucato?
Personalmente trovo tout court blasfemo ascoltare Rattle, proprio da quando ne ascoltai il Sacre, GFH di Salisburgo a fine agosto 2002. In seguito non me ne mancarono conferme, variegatamente distribuite dalle Stagioni di Haydn all'Étoile di Chabrier.

Re: della serie: e chi se ne frega!

Inviato: 09 set 2013 15:23
da Berlioz
mascherpa ha scritto:
Ruan Ji ha scritto:E' blasfemo ascoltare la Sacre diretta da Rattle mentre si passa l'aspirapolvere e si fa il bucato?
Personalmente trovo tout court blasfemo ascoltare Rattle, proprio da quando ne ascoltai il Sacre, GFH di Salisburgo a fine agosto 2002. In seguito non me ne mancarono conferme, variegatamente distribuite dalle Stagioni di Haydn all'Étoile di Chabrier.

:mrgreen:

Re: della serie: e chi se ne frega!

Inviato: 09 set 2013 19:59
da b13ne
Ruan, in poche parole meglio la melodia dell'aspirapolvere che non il fracasso di Rattle 8)

Re: della serie: e chi se ne frega!

Inviato: 09 set 2013 21:02
da Misia
Il prossimo 11 settembre si terranno i casting per Miss Morbide 2013, un titolo all'interno del concorso di Miss Italia dedicato alle ragazze con un fisico curvy.

Al fianco di Patrizia Mirigliani, padrona di casa dell'evento, ci sarà anche la modella Elisa D'Ospina, madrina dell'iniziativa e portabandiera italiana del mondo curvy. Attiva anche da diversi anni contro i disturbi alimentari, con programmi di sensibilizzazione nelle scuole, la top model dichiara: "Mi impegnerò personalmente a trasmettere ciò che porto tra i giovani: oltre alla body confidence, le ragazze devono capire che la
bellezza è un mezzo solo se abbinata al cervello. Purtroppo nel mondo
odierno dello spettacolo c'è chi punta solo sulla fisicità, ma, con il lungo
andare, purtroppo, la bellezza se ne va. Se non hai puntato ad altro nella
vita, domani sarai vittima di te stessa".


Ma non è tremendamente discriminatorio? C'è il concorso e poi all'interno c'è questa parentesi dedicata alle "diverse" (cioè taglie M - L anziché XXS), con tanto di pistolotto sul fatto che la bellezza non è tutto. Bel modo di lottare contro i disturbi alimentari, complimenti.