Emelyanychev e Soltani a Santa Cecilia - Adams, Schumann, Brahms

per discutere di tutto quel che riguarda la musica strumentale
Rispondi
marco_
Messaggi: 463
Iscritto il: 21 gen 2018 14:19

Emelyanychev e Soltani a Santa Cecilia - Adams, Schumann, Brahms

Messaggio da marco_ » 21 ott 2021 21:05

Stasera ho scoperto un talento nato del podio: Maxim Emelyanychev, trentatreenne russo ex clavicembalista con istinto magico per la direzione d’orchestra. Gesto naturale e -rarissimo per la sua età- scevro da qualsiasi affettazione, che spazia da un rigore alla Boulez fino a una spinta rapsodica alla Currentzis. Gusto alla ricerca del fluire musicale coniugato a luminosità, dinamiche elegantissime e bel senso ritmico. Queste doti cadono a pennello sulla Prima di Brahms, in una lettura insieme viennese (colori, fraseggi, translucenze, accenti) e di libertà russa (rubati, coraggio interpretativo che non imbalsama il brano, precisione mai fine a se stessa).

Interessante anche nella prima parte, Chairman Dances di Adams e concerto per violoncello di Schumann, con il ventinovenne iraniano Soltani dal suono pulito e chiaro, che condivide col direttore una sicurezza istintiva e gioiosa per la musica, e crescendo farà tanto parlare di sé.

Per la seconda settimana consecutiva, consiglio a chi potesse di non perdere questo programma a Santa Cecilia.



Avatar utente
paperino
Messaggi: 16993
Iscritto il: 25 set 2003 08:17
Località: Firenze

Re: Emelyanychev e Soltani a Santa Cecilia - Adams, Schumann, Brahms

Messaggio da paperino » 26 ott 2021 23:04

Emelyanychev sarà alla Scala il mese prossimo per Theodora.
La conversazione languiva, come sempre d'altronde quando si parla bene di qualcuno (Laclos/Poli).

Rispondi