Otello al San Carlo

Discussioni: per i neofiti che vogliono togliersi dei dubbi e per gli esperti che vogliono approfondire...
daphnis
Messaggi: 2099
Iscritto il: 17 mag 2014 10:01

Re: Otello al San Carlo

Messaggio da daphnis » 27 nov 2021 03:48

A proposito del numero degli archi... forse trattasi di protocolli in materia di Covid


marco vizzardelli



ZetaZeta
Messaggi: 886
Iscritto il: 06 mag 2017 21:03

Re: Otello al San Carlo

Messaggio da ZetaZeta » 27 nov 2021 06:46

daphnis ha scritto:
27 nov 2021 03:48
A proposito del numero degli archi... forse trattasi di protocolli in materia di Covid
marco vizzardelli
... o forse ci sono diversi no-vax in orchestra? Non sarebbe l'unica ad avere questo problema.

Francamente non so come si possa scrivere che il San Carlo ha una cattiva acustica..... :shock:

RUIZ
Messaggi: 228
Iscritto il: 31 gen 2014 11:35

Re: Otello al San Carlo

Messaggio da RUIZ » 27 nov 2021 08:50

Se scrivo che il San Carlo ha una pessima acustica esprimo una mia opinione che deriva dall'ascolto prima in platea centrale e poi in palco laterale. Non pretendo di avere la verità in mano. Ma rispetto a teatri che frequento spesso ( tra cui la Scala che notoriamente non ha una grande acustica per non parlare del Regio di Parma) mi è sembrata una acustica molto peggiore.

fraaaa
Messaggi: 463
Iscritto il: 03 gen 2016 18:24

Re: Otello al San Carlo

Messaggio da fraaaa » 28 nov 2021 12:33

Si, acustica pessima. Come il resto.

daphnis
Messaggi: 2099
Iscritto il: 17 mag 2014 10:01

Re: Otello al San Carlo

Messaggio da daphnis » 28 nov 2021 13:54

La sagra della vaccata.

Scatenamento dell'istinto a parlare male e dell'uno contro l'altro senza un briciolo d'argomentazione. Quando l'online e' usato così diventa triste. E su, dai! Scusate ma, veramente...si fa anche danno a OperaClick che e' un bellissimo forum!!!

marco vizzardelli

daphnis
Messaggi: 2099
Iscritto il: 17 mag 2014 10:01

Re: Otello al San Carlo

Messaggio da daphnis » 28 nov 2021 13:58

Ruiz non parlo di te. Tanto per capirsi. Tu esprimi opinioni, non slogan

marco vizzardelli

fracapi
Messaggi: 1978
Iscritto il: 29 set 2003 12:56

Re: Otello al San Carlo

Messaggio da fracapi » 28 nov 2021 15:47

daphnis ha scritto:
28 nov 2021 13:58
Ruiz non parlo di te. Tanto per capirsi. Tu esprimi opinioni, non slogan

marco vizzardelli
quali sarebbero gli slogan ?
Lei e' un giornalista nella vita professionale , quindi sa bene come usarli , basta fare il gioco delle 3 carte e ribaltare i fatti : le opinioni contrarie diventano slogan e le proprie opinioni diventano fatti .

Avatar utente
paperino
Messaggi: 17081
Iscritto il: 25 set 2003 08:17
Località: Firenze

Re: Otello al San Carlo

Messaggio da paperino » 28 nov 2021 19:34

Io ero a Napoli il 24 e sono vicino alle posizioni del Vizzardelli. A breve la recensione.
La conversazione languiva, come sempre d'altronde quando si parla bene di qualcuno (Laclos/Poli).

Avatar utente
side
Messaggi: 1249
Iscritto il: 12 ott 2005 21:05
Località: Napoli

Re: Otello al San Carlo

Messaggio da side » 28 nov 2021 21:44

Tornato oggi per la seconda volta, e devo dire che lo spettacolo dal punto di vista musicale ha beneficiato notevolmente del rodaggio. Tutti hanno cantato meglio, Kaufmann dopo i primi due atti un po' al risparmio, ha incantanto nei secondi due. La Agresta ha fatto una recita straordinaria, coronata dalla nota sul finale dell'ave maria con un filato da brividi. Un trionfo per lei. L'allestimento continua a non convincere pienamente per le mediocri scenografie della Palli e la poca azione scenica, nonostante le buone idee di Martone. Successo straordinario per tutti, una bella serata per l'opera più bella del melodramma italiano (parere del tutto personale ovviamente).
SIDE....pronuncia SAID...ma per chi vuole va bene anche side.

Avatar utente
fabiopappa
Messaggi: 60
Iscritto il: 19 mar 2011 21:44
Località: napoli

Re: Otello al San Carlo

Messaggio da fabiopappa » 29 nov 2021 00:23

Spettacolo fantastico: Mariotti sopra tutti. L’orchestra, grazie al lavoro di anni di Valcuha, ormai ha un bel suono e grande duttilità, il coro con Basso è rinato. L’Agresta semplicemente divina. Kaufmann grande interprete, ma voce ormai, a volte, quasi non udibile. La regia di Martone pertinente e intelligente. Spettacolo tra i migliori delle ultime stagioni.

Rispondi