SONDAGGIO - "Mettiamoci all'opera"

Rispondi

La RAI ha messo in onda il varietà "Mettiamoci all'opera". Cosa ne pensate?

Dal momento che la musica lirica è così poco presa in considerazione dalla RAI, si tratta, tutto sommato, di un fatto positivo.
27
28%
L'impostazione del programma è del tutto censurabile ed insoddisfacente è il risultato.
57
60%
Soddisfacente da ogni punto di vista.
0
Nessun voto
Conduzione, ospiti e giuria lodevoli ma concorrenti sotto il livello di guardia.
4
4%
Concorrenti promettenti ma conduzione, ospiti e giurati censurabili.
7
7%
 
Voti totali: 95

Avatar utente
Tebaldiano
Messaggi: 14723
Iscritto il: 16 gen 2004 16:17
Località: Toscana

Re: SONDAGGIO - "Mettiamoci all'opera"

Messaggio da Tebaldiano » 04 gen 2010 18:23

Morgana ha scritto:Il fatto è che in Rai ci dovrebbe essere ancora un Paolo Grassi che se ne freghi dell'auditel e tiri diritto per la sua strada, imponendo in prima serata dirette da teatri (ma accettiamo anche differite e registrazioni) concerti di canto,concorsi ecc. magari anche su Raitre.
All'epoca di Paolo Grassi non esisteva la tv commerciale, la RAI operava in regime di monopolio e poteva permettersi questo ed altro. Oggi quello che proponi sarebbe impensabile, o comunque sarebbe un regalo multimilionario alle reti concorrenti della Rai.
Oggi sarebbe pensabile solo una legge che imponesse a tutte le reti nazionali una quota minima di teatro (penso anche alla prosa e non solo alla lirica) in fasce serali ben determinate.
Il "danno di audience", che si traduce in milioni di euro di introiti in meno, sarebbe spalmato su tutte le reti e in sostanza non sarebbe più un danno. Questa mia proposta, tuttavia, si scontra con l'esistenza della pay tv e del proliferare dei canali anche sul digitale terrestre.


Immagine

Avatar utente
andrea8nello
Messaggi: 94
Iscritto il: 11 gen 2008 17:38
Località: Genova

Re: SONDAGGIO - "Mettiamoci all'opera"

Messaggio da andrea8nello » 04 gen 2010 18:31

Clausolavera ha scritto:
andrea8nello ha scritto:. Tuttavia, in molti qui hanno rilevato che c'è una bella differenza tra lo speciale pre-natalizio di Fabio Fazio con i sommi Abbado, Barenboim e Pollini, e i Frizzi e i Lillo e Greg; ma nessuno si è reso conto che l'implacabile Auditel ha dato torto ai sommi e ragione ai Frizzi.

Non so dove tu abbia preso i tuoi dati Auditel. Considerato che Fabio Fazio era su rai3 ..cosa non di poco conto paragonando ovviamente il bacino di utenza di rai1 sabato in prima serata con quello di rai3 .....secondo "libero" ha realizzato il 38 % di share ... si sa bene che i dati Auditel in questo paese non sono imparziali ma bensì al servizio di chi li pubblica..... ma in questo caso i "sommi" come li chiami tu (io li chiamerei "non lobotomizzati"..) hanno ragione e per una volta è stato dimostrato che "le riserve indiane" esistono solo per comodità.
Mi sono limitato a prendere per buoni i dati riferiti da più forumisti e da tutti commentati nel thread "Una notte all'opera" aperto qui su OC: 7.4% di share, 2 milioni scarsi di spettatori (1.715.000 per l'esattezza).

Avatar utente
paperino
Messaggi: 16653
Iscritto il: 25 set 2003 08:17
Località: Firenze

Re: SONDAGGIO - "Mettiamoci all'opera"

Messaggio da paperino » 04 gen 2010 18:47

andrea8nello ha scritto:....siamo in televisione ragazzi!!! Sveglia!!!....
Grazie. S'era tutti qui ad aspettare te per essere illuminati.
La conversazione languiva, come sempre d'altronde quando si parla bene di qualcuno (Laclos/Poli).

Avatar utente
Morgana
Messaggi: 9617
Iscritto il: 02 lug 2006 11:00
Località: Milano

Re: SONDAGGIO - "Mettiamoci all'opera"

Messaggio da Morgana » 04 gen 2010 18:58

Tebaldiano ha scritto:
Morgana ha scritto:Il fatto è che in Rai ci dovrebbe essere ancora un Paolo Grassi che se ne freghi dell'auditel e tiri diritto per la sua strada, imponendo in prima serata dirette da teatri (ma accettiamo anche differite e registrazioni) concerti di canto,concorsi ecc. magari anche su Raitre.
All'epoca di Paolo Grassi non esisteva la tv commerciale, la RAI operava in regime di monopolio e poteva permettersi questo ed altro. .
Be',non era nella preistoria:almeno fino a metà degli anni '80 mi ricordo di aver perfino visto dei telecast dal Met, e c'erano già Telemilano, Antenna Nord,Rete 4 (le principali,che NON erano tutte di Berlusconi) con i vari Dallas e telenovelas,ecc.
Ultima modifica di Morgana il 04 gen 2010 20:09, modificato 1 volta in totale.
-Gli occhi che cercano in fretta solo la destinazione del viaggio non possono gustare la dolcezza del vagabondaggio (Hesse)
-Per arrivare all'alba non c'è altra via che la notte (Gibran)

Avatar utente
Clausolavera
Messaggi: 890
Iscritto il: 26 nov 2006 13:31

Re: SONDAGGIO - "Mettiamoci all'opera"

Messaggio da Clausolavera » 04 gen 2010 19:02

andrea8nello ha scritto:[

Mi sono limitato a prendere per buoni i dati riferiti da più forumisti e da tutti commentati nel thread "Una notte all'opera" aperto qui su OC: 7.4% di share, 2 milioni scarsi di spettatori (1.715.000 per l'esattezza).
Considerato il fatto che io non ho criticato il programma ma bensì la sciattezza con la quale viene condotto e realizzato...ho proposto , pur lasciando immutato il format che si possa almeno cambiare l'orchestra usando quella della Rai che senz'altro costa meno e suona mille volte meglio della banda che c 'hanno messo e cercare di far sorbire al "popolino " non solo le amene idiozie di Lillo e Greg ma anche qualche attimo di noia lasciando un p' di spazio a qualche musicista famoso. Tutto qua. In realtà non dovrei neppure parlare perchè la trasmissione non l'ho mai vista leggo i commenti , come evidentemente fanno in molti.

Tecnicamente per share (%) si intende il rapporto percentuale tra gli spettatori di un certo canale televisivo e il totale degli spettatori che hanno la televisione accesa in quel momento. Va pero' tenuto conto nella misurazione, sopratutto se si tratta di un "format" ,il suo bacino d'utenza ovvero nel caso di Fazio , quanti spettatori solitamente la trasmissione riesce a fare in media su quel canale, rai3 ovviamente non è rai1 . Sul sito rai a tal propsito si legge:
.."La trasmissione "Una Notte all'Opera" ha affascinato soprattutto in una serata che vedeva l’ennesima replica di Don Matteo e la corazzata Annozero, francamente operazioni di eccellenza come queste non sono giudicabili dai numerini dell’auditel "...
"Of all the noises known to man, Opera is the most expensive" - Moliere

Avatar utente
notung
Messaggi: 19873
Iscritto il: 07 nov 2004 23:10
Località: Trieste
Contatta:

Re: SONDAGGIO - "Mettiamoci all'opera"

Messaggio da notung » 04 gen 2010 19:31

Mi consola leggere che sia secondo Clausolavera sia secondo andre8nello, siamo una massa di decerebrati.
Un dubbio m'era venuto eh?
Qualche volta mi piacerebbe svestirmi dai panni di moderatore, che mi stanno strettini, e tornare il vecchio notung cattivo di una volta.
La Spada di Sigfrido

http://amfortas.wordpress.com/

<<Sono responsabile di quello che dico non di quello che capiscono gli altri.>> Massimo Troisi, forse.

Avatar utente
il_bonazzo
Messaggi: 15392
Iscritto il: 03 lug 2002 14:21
Località: Pescara

Re: SONDAGGIO - "Mettiamoci all'opera"

Messaggio da il_bonazzo » 04 gen 2010 19:33

Tebaldiano ha scritto:
Morgana ha scritto:Il fatto è che in Rai ci dovrebbe essere ancora un Paolo Grassi che se ne freghi dell'auditel e tiri diritto per la sua strada, imponendo in prima serata dirette da teatri (ma accettiamo anche differite e registrazioni) concerti di canto,concorsi ecc. magari anche su Raitre.
All'epoca di Paolo Grassi non esisteva la tv commerciale, la RAI operava in regime di monopolio e poteva permettersi questo ed altro. Oggi quello che proponi sarebbe impensabile, o comunque sarebbe un regalo multimilionario alle reti concorrenti della Rai.
Oggi sarebbe pensabile solo una legge che imponesse a tutte le reti nazionali una quota minima di teatro (penso anche alla prosa e non solo alla lirica) in fasce serali ben determinate.
Il "danno di audience", che si traduce in milioni di euro di introiti in meno, sarebbe spalmato su tutte le reti e in sostanza non sarebbe più un danno. Questa mia proposta, tuttavia, si scontra con l'esistenza della pay tv e del proliferare dei canali anche sul digitale terrestre.
Io per esempio ero piuttosto fiducioso sulle ampie possibilità offerte dal digitale terrestre,ma mi è venuto il dubbio che quasi tutte le opere che credevo la Rai avesse in catalogo siano andate perdute.
"Spengi quella telecamera! Spengila, t'ho detto!!!"
Immagine

Avatar utente
Clausolavera
Messaggi: 890
Iscritto il: 26 nov 2006 13:31

Re: SONDAGGIO - "Mettiamoci all'opera"

Messaggio da Clausolavera » 04 gen 2010 19:39

notung ha scritto:Mi consola leggere che sia secondo Clausolavera sia secondo andre8nello, siamo una massa di decerebrati.
Un dubbio m'era venuto eh?
Qualche volta mi piacerebbe svestirmi dai panni di moderatore, che mi stanno strettini, e tornare il vecchio notung cattivo di una volta.
Sono qua che tremo solo al pensiero.... :mrgreen: :mrgreen:

Per cio' che mi riguarda se ho usato sinonimi di "decerebrato" per definire il pubblico televisivo italiano l'ho fatto ovviamente con ironia...e mai mi sono riferito a qualcuno di voi in particolare . Forse hai letto male.
"Of all the noises known to man, Opera is the most expensive" - Moliere

Avatar utente
notung
Messaggi: 19873
Iscritto il: 07 nov 2004 23:10
Località: Trieste
Contatta:

Re: SONDAGGIO - "Mettiamoci all'opera"

Messaggio da notung » 04 gen 2010 19:54

Ok, lasciamo stare le polemiche personali che non m'interessano.
A me pare che tutti gli interventi o quasi siano critici nei confronti della trasmissione e che la discussione, che a un certo punto rischiava di trasformarsi in un processo sommario, si sia svolta con intenti costruttivi.
Ora, siccome abbiamo parlato anche di Fazio in altro thread, non vedo cosa ci sia di male abbandonarsi a qualche altra considerazione più approfondita sulla trasmissione di Frizzi, senza per questo essere considerati embedded.
Il motivo principale per cui questa discussione ha avuto successo è che lo spettacolo non è piaciuto, mi pare normale che sia così.
Sono pochi, e comunque rispettabili, i post che sostengono che sia meglio questo che niente.
Ciao.
La Spada di Sigfrido

http://amfortas.wordpress.com/

<<Sono responsabile di quello che dico non di quello che capiscono gli altri.>> Massimo Troisi, forse.

Avatar utente
andrea8nello
Messaggi: 94
Iscritto il: 11 gen 2008 17:38
Località: Genova

Re: SONDAGGIO - "Mettiamoci all'opera"

Messaggio da andrea8nello » 04 gen 2010 19:57

notung ha scritto:Mi consola leggere che sia secondo Clausolavera sia secondo andre8nello, siamo una massa di decerebrati.
Un dubbio m'era venuto eh?
Qualche volta mi piacerebbe svestirmi dai panni di moderatore, che mi stanno strettini, e tornare il vecchio notung cattivo di una volta.
Caro Notung, chiedo scusa se la mia "sveglia" ha offeso te e qualcun altro. Era un modo, evidentemente infelice, per tirare le somme con un po' di ironia, che non voleva in alcun modo "colpire" i forumisti o deridere i post fino a questo punto pubblicati. Chi mi conosce sa che sono una persona seria e offendere qualcuno è l'ultima delle mie intenzioni. Pace fatta? :oops:

Rispondi