Pagina 5 di 11

Re: Cats

Inviato: 25 giu 2008 08:42
da paolo arreghini
Alcune considerazioni al volo.
Il famosissimo The sound of Music fu tradotto in Italia con l'improponibile titolo Tutti insieme appassionatamente: ci vuole un quarto d'ora solo per pronunciarlo. Il musical è molto bello, un po' ridicolo in certe ingenuità (l'attrice che fa la figlia maggiore vestita da bambina é patetica) e troppo lungo,
così come é troppo lungo My fair Lady, un altro successo della Andrews. Non dimentichiamo che a Broadway il ruolo fu interpretato da lei, mentre per lo splendido film fu scelta la più chic Audrey Hepburn.
In effetti, la giunonica Julie Andrews con gli abiti glamour del secondo atto non doveva essere sublime.
E' davvero un peccato l'eccessiva durata dei due musical, perché perdono lustro col passare delle ore.
Vidi My Fair Lady dal vivo due volte, entrambe pessime edizioni. La prima con il compianto Giorgio Massimini il quale commise l'errore di fare di se stesso (Higgins) il protagonista relegando Eliza a ruolo secondario. La seconda edizione non la ricordo neppure. In entrambe mi colpì lo squallore della festa, poiché in genere quello che latita nelle produzioni itineranti sono le comparse. Nella seconda edizione al ballo vi erano cinque (dicasi CINQUE) invitati in scena.
Quanto al poco noto Miss Saigon, da me scoperto ma non visto a New York, non è affatto da sottovalutare. A parte l'ambientazione, é assai più vicino all'originale Butterfly di David Belasco da cui trae ispirazione di quanto non lo sia il libretto di Illica e Giacosa, impregnato di ingenuità e controsensi.
Persino Sayonara di Michener (il libro e non il film con Marlon Brando e l' happy end) hanno rispettato l'autore, mentre Puccini &C. fanno di Cio-Cio-San una poveretta un po' toccata nel cervello.

Re: Cats

Inviato: 25 giu 2008 08:58
da Jo-Jo-San
Nessuno ha visto Hair "rimaneggiato" da Elisa (la cantante pop)??
Sarà in novembre a Ferrara e vorrei sapere se ne valga la pena oppure se non sia meglio restarsene a casa ad ascoltare il Rigoletto di Kubelik... :mrgreen:

Grazie

Re: Cats

Inviato: 25 giu 2008 09:12
da Ping
Jo-Jo-San ha scritto:Nessuno ha visto Hair "rimaneggiato" da Elisa (la cantante pop)??
Sarà in novembre a Ferrara e vorrei sapere se ne valga la pena oppure se non sia meglio restarsene a casa ad ascoltare il Rigoletto di Kubelik... :mrgreen:

Grazie
Lo vedrò anch'io a Modena (inserito nella prossima stagione di prosa)Personalmente comunque sono dell'avviso che le traduzioni siano un'emerita porcata anche perchè al giorno d'oggi con la possibilità di inserire nei teatri i sopratitoli si può dare ugualmente la possibilità di seguire il testo senza procedere ad inutili aggiustamenti con la lingua!
P.S. :roll: A tal proposito ricordo una demenziale traduzione in italiano ( :wink: giusto di "My Fir Lady) in cui la frase "The rain in Spain stays mainly in the plain" venne tradotta con "La rana in Spagna gracida in campagna"...... :sorpre

Re: Cats

Inviato: 25 giu 2008 09:18
da Jo-Jo-San
Ping ha scritto:
Jo-Jo-San ha scritto:Nessuno ha visto Hair "rimaneggiato" da Elisa (la cantante pop)??
Sarà in novembre a Ferrara e vorrei sapere se ne valga la pena oppure se non sia meglio restarsene a casa ad ascoltare il Rigoletto di Kubelik... :mrgreen:

Grazie
lo vedrò anch'io a Modena (inserito nella prossima stagione di prosa)Personalmente comunque sono dell'avviso che le traduzioni siano un'emerita porcata anche perchè al giorno d'oggi con la possibilità di inserire nei teatri i sopratitoli si può dare ugualmente la possibilità di seguire il testo senza procedere ad inutili aggiustamenti con la lingua!
P.S. :roll: A tal proposito ricordo una demenziale traduzione in italiano ( :wink: giusto di "My Fir Lady) in cui la frase "The rain in Spain stays mainly in the plain" venne tradotta con "Lrana in Spagna gracida in campagna"...... :sorpre
Ah quindi sarà pure in italiano?? Ossia Capelli?!? :argh
Io avevo letto che si sarebbero solo "svecchiate" le canzoni, così da essere più vicine al "nostro gusto"... :?

Re: Cats

Inviato: 25 giu 2008 09:23
da saccottino83
Ping ha scritto:"The rain in Spain stays mainly in the plain" venne tradotta con "La rana in Spagna gracida in campagna"...
Questa non è demenziale. E' MITICA. :evil: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

Re: Cats

Inviato: 25 giu 2008 09:27
da Ping
Jo-Jo-San ha scritto:
Ping ha scritto:
Jo-Jo-San ha scritto:Nessuno ha visto Hair "rimaneggiato" da Elisa (la cantante pop)??
Sarà in novembre a Ferrara e vorrei sapere se ne valga la pena oppure se non sia meglio restarsene a casa ad ascoltare il Rigoletto di Kubelik... :mrgreen:

Grazie
lo vedrò anch'io a Modena (inserito nella prossima stagione di prosa)Personalmente comunque sono dell'avviso che le traduzioni siano un'emerita porcata anche perchè al giorno d'oggi con la possibilità di inserire nei teatri i sopratitoli si può dare ugualmente la possibilità di seguire il testo senza procedere ad inutili aggiustamenti con la lingua!
P.S. :roll: A tal proposito ricordo una demenziale traduzione in italiano ( :wink: giusto di "My Fir Lady) in cui la frase "The rain in Spain stays mainly in the plain" venne tradotta con "Lrana in Spagna gracida in campagna"...... :sorpre
Ah quindi sarà pure in italiano?? Ossia Capelli?!? :argh
Io avevo letto che si sarebbero solo "svecchiate" le canzoni, così da essere più vicine al "nostro gusto"... :?
MAH ! :roll: Io così ho capito! :roll: (Spero mi abbiano dato un'informazione sbagliata! :roll: )
voglio proprio vedere come faranno a tradurre il testo di " I Got Life" che ha una parte cantata in meniera velocissima composta da termini breviSsimi:
"I got my hair
I got my head
I got my brains
I got my ears
I got my eyes
I got my nose
I got my mouth
I got my teeth
I got my tongue
I got my chin
I got my neck
I got my tits
I got my heart
I got my soul
I got my back
I got my ass
I got my arms
I got my hands
I got my fingers
Got my legs
I got my feet
I got my toes
I got my liver
Got my blood ..."

ed in quanto allo "svecchiare" le canzoni, così da essere più vicine al "nostro gusto"... non vedo perchè mai dovrebbero farlo dal momento che questa è una forogragia degli anni 70 a me sta benissimo che siano vicine a "quel" gusto!Mah! :roll:

Re: Cats

Inviato: 25 giu 2008 09:31
da saccottino83
Perdonatemi, ma qui Domingo Placido che canta la parte di Eliza da il meglio di sè... :argh :argh :argh


Re: Cats

Inviato: 25 giu 2008 09:54
da il_bonazzo
Tebaldiano ha scritto:
Non se esiste anche una quarta via mariadefilippesca. Se c'è mi pare una cosa marginale. Però va riconosciuto al carrozzone di maria de filippi lo spingere verso una preparazione completa dei giovani aspiranti al mondo dello spettacolo, che comprenda canto ballo e recitazione, alla maniera anglosassone, dove lo sbocco naturale è proprio il musical.
Mi permetto di dissentire in toto, avendo avuto la (s)ventura di vederne alcuni l'estate scorsa.
I ballerini hanno una normalissima preparazione da scuola di danza come ce ne sono a pacchi, e la maggior parte è stonata come una campana. Alcuni cantanti si muovono un pò meglio, ma siamo sempre a un livello non eccelso.
Ad un'audizione per una commedia musicale vera, non la roba costanziana, verrebbero cacciati senza pietà (come ad alcuni è già successo) o al limti utilizzati per parti secondarie.
Il carrozzone defilippiano non spinge affatto verso un preparazione completa, bensì a imbambolare le ragazzine con i pietismi delle litigate, dei pianti, delle pseudo-tregedie familiari.

Re: Cats

Inviato: 25 giu 2008 10:47
da Tebaldiano
il_bonazzo ha scritto:
Tebaldiano ha scritto:
Non se esiste anche una quarta via mariadefilippesca. Se c'è mi pare una cosa marginale. Però va riconosciuto al carrozzone di maria de filippi lo spingere verso una preparazione completa dei giovani aspiranti al mondo dello spettacolo, che comprenda canto ballo e recitazione, alla maniera anglosassone, dove lo sbocco naturale è proprio il musical.
Mi permetto di dissentire in toto, avendo avuto la (s)ventura di vederne alcuni l'estate scorsa.
I ballerini hanno una normalissima preparazione da scuola di danza come ce ne sono a pacchi, e la maggior parte è stonata come una campana. Alcuni cantanti si muovono un pò meglio, ma siamo sempre a un livello non eccelso.
Ad un'audizione per una commedia musicale vera, non la roba costanziana, verrebbero cacciati senza pietà (come ad alcuni è già successo) o al limti utilizzati per parti secondarie.
Il carrozzone defilippiano non spinge affatto verso un preparazione completa, bensì a imbambolare le ragazzine con i pietismi delle litigate, dei pianti, delle pseudo-tregedie familiari.
Io parlavo dell'impostazione, non dei risultati.

Re: Cats

Inviato: 25 giu 2008 10:56
da paolo arreghini
Riguardo a My Fair Lady: la prima versione ritmica italiana (affidata a Delia Scala) recitava In Spagna s'é bagnata la campagna e quindi l'allusione alla pioggia c'era. Da dove sia venuta fuori la rana del film non si sa. Peraltro valse la pena di ascoltare la prima versione, cantata in italiano dalla splendida Lucia Mannucci, la cui superba voce volava tranquilla fino al sovracuto finale di Avrei danzato ancor che un tempo era Vorrei danzar con te.
Faccio presente che nell'orrida versione di Massimini (l'ultimo spettacolo andato in scena al Margherita di Genova prima che diventasse Coin :cry: ) tutto il testo era manomesso, con delle libertà ritmiche che facevano a botte con la musica.
Lancio un'idea. E se si facesse un bel My Fair Ladyall'Opera, in una logica e sopportabile performing-version, con un bel tenore magari un po' attempato e un soprano spigliato per Eliza?
Non oso pensare cosa avrebbero potuto escogitare Alfredo Kraus e Joan Sutherland in questo musical....