Musica per cui vale la pena vivere

Discussioni varie a sfondo musical operistico... ma non solo
Avatar utente
Neldìdellavittoria
Messaggi: 229
Iscritto il: 12 nov 2017 20:30

Musica per cui vale la pena vivere

Messaggio da Neldìdellavittoria » 27 feb 2018 13:53

Oggi nel tragitto in macchina da Viareggio a Torre del Lago mi è capitato di ascoltare alla radio il Concerto in mi maggiore per violino, archi e basso continuo BWV 1042, in particolare l'Adagio, e ho pensato, senza alcuna retorica, che la vita vale davvero la pena di essere vissuta.
Prendendo spunto dal film di Woody Allen, Manhattan, vi chiedo dunque qual è la musica che vi fa sentire che la vita può certamente essere insensata, ma almeno ci regala qualche volta una gioia profonda, il piacere disinteressato di essere umani e poter godere di certa bellezza.
Io una cosa del genere la provo, ad esempio, con il Don Giovanni, o con il Preludio in la minore op. 28 n. 2 di Chopin, o con l'ultima Sonata per pianoforte (in do minore) di Beethoven.
Spero che vi facciate avanti...


Die bitteren Tränen der Petra von Kant

Avatar utente
Puck
Messaggi: 2313
Iscritto il: 17 set 2012 21:43
Località: Pordenone

Re: Musica per cui vale la pena vivere

Messaggio da Puck » 27 feb 2018 14:34

Tantissima, ma sopra tutto e tutti metto il duetto Fiordiligi-Ferrando.
How now, spirits?

Twitter @paololocatelli


Avatar utente
massenetiana
Messaggi: 802
Iscritto il: 11 dic 2017 12:06
Località: Costiera Amalfitana e zona vesuviana

Re: Musica per cui vale la pena vivere

Messaggio da massenetiana » 27 feb 2018 15:01

Il repertorio massenetiano e poi il trillo del mandolino. :love:
massenetiana sfegatata

" 'A morte 'o ssaje ched'è? È una livella"
(Antonio De Curtis, 'A livella)

"Ogni napoletano è vesuviano, ogni napoletano è precario ma determinato"
(Maurizio De Giovanni)

Avatar utente
Neldìdellavittoria
Messaggi: 229
Iscritto il: 12 nov 2017 20:30

Re: Musica per cui vale la pena vivere

Messaggio da Neldìdellavittoria » 27 feb 2018 15:03

Sono assolutamente d'accordo con te.
Die bitteren Tränen der Petra von Kant

Avatar utente
Puck
Messaggi: 2313
Iscritto il: 17 set 2012 21:43
Località: Pordenone

Re: Musica per cui vale la pena vivere

Messaggio da Puck » 27 feb 2018 15:08

massenetiana ha scritto:
27 feb 2018 15:01
il trillo del mandolino. :love:
E' leggermente off topic ma trovo sia molto interessante. Qual è il suono, lo strumento "per cui vale la pena vivere"? Io ad esempio impazzisco per il suono dell'oboe.
How now, spirits?

Twitter @paololocatelli

Avatar utente
Neldìdellavittoria
Messaggi: 229
Iscritto il: 12 nov 2017 20:30

Re: Musica per cui vale la pena vivere

Messaggio da Neldìdellavittoria » 27 feb 2018 15:14

Puck ha scritto:
27 feb 2018 15:08
E' leggermente off topic ma trovo sia molto interessante. Qual è il suono, lo strumento "per cui vale la pena vivere"? Io ad esempio impazzisco per il suono dell'oboe.
Non credo che sia offtopic, un suono ci può essere caro anche se non legato ad un brano in particolare: io adoro il timbro di oboe e corno soprattutto, ma anche il fagotto mi piace molto.
Die bitteren Tränen der Petra von Kant

Avatar utente
massenetiana
Messaggi: 802
Iscritto il: 11 dic 2017 12:06
Località: Costiera Amalfitana e zona vesuviana

Re: Musica per cui vale la pena vivere

Messaggio da massenetiana » 27 feb 2018 15:17

Puck ha scritto:
27 feb 2018 15:08
massenetiana ha scritto:
27 feb 2018 15:01
il trillo del mandolino. :love:
E' leggermente off topic ma trovo sia molto interessante. Qual è il suono, lo strumento "per cui vale la pena vivere"? Io ad esempio impazzisco per il suono dell'oboe.
Scusa... in verità il mandolino mi piace in generale. Un altro strumento che adoro è l'arpa.
massenetiana sfegatata

" 'A morte 'o ssaje ched'è? È una livella"
(Antonio De Curtis, 'A livella)

"Ogni napoletano è vesuviano, ogni napoletano è precario ma determinato"
(Maurizio De Giovanni)

Avatar utente
paperino
Messaggi: 16608
Iscritto il: 25 set 2003 08:17
Località: Firenze

Re: Musica per cui vale la pena vivere

Messaggio da paperino » 27 feb 2018 16:17

Concerto per clarinetto e orchestra di Mozart, Ruhe sanft, mein holdes Leben da Zaide, sempre di Mozart, il finale di Norma, il brindisi dal secondo atto di Così fan tutte, il finale di Guglielmo Tell. ecc., ecc., ecc.. :love:
La conversazione languiva, come sempre d'altronde quando si parla bene di qualcuno (Laclos/Poli).

Avatar utente
Neldìdellavittoria
Messaggi: 229
Iscritto il: 12 nov 2017 20:30

Re: Musica per cui vale la pena vivere

Messaggio da Neldìdellavittoria » 27 feb 2018 17:40

Per ora si nota una netta predilezione per l'opera mozartiana (intesa come opera in generale, non solamente opera lirica), che mi sento di condividere.
Mi aspettavo, invece, più Bach e più Beethoven...
Die bitteren Tränen der Petra von Kant

Rispondi