La straordinaria Marina Garaventa.

Discussioni varie a sfondo musical operistico... ma non solo
Avatar utente
Aristecmo
Messaggi: 2574
Iscritto il: 03 gen 2005 15:22
Località: Genova
Contatta:

Re: La straordinaria Marina Garaventa.

Messaggio da Aristecmo » 23 lug 2008 11:47

Lachmann ha scritto:OT:
Aristecmo ha scritto:
Lachmann ha scritto:OT: essere ateo, anticlericale bilioso e blasfemo.
OT:

Che senso ha essere blasfemi se si è atei? E comunque quando bestemmi Dio non fai un torto alla Chiesa ma, caso mai, al credente che ti sta accanto.
OT:
:shock: :shock: Non mi ero accorto di avere un credente accanto a me! :lol:
Sarà che non frequento molto l'ambiente... E comunque, la volta che mi viene, evito che ciò avvenga in presenza di credenti. Sul senso della bestemmia... che dire? Per me è alla stregua di un intercalare colorito. Trovo capzioso voler trovare contraddizione in questo.
Condivisibile lo scritto di Marina Garaventa e il pensiero di chi trova poca umanità nel messaggio pastorale della Chiesa odierna.
Non direi solo odierna...
E comunque, la Chiesa ha tutti i diritti di seppellire Enrico de Pedis in Sant'Apollinare a Roma, concedere i funerali religiosi a Pinochet e rifiutarli a Welby.
Solo non capisco chi vuol appartenere alla Chiesa, e poi non ne sposa in toto il messaggio e le idee. Sarebbe come se uno dicesse di rispettare i poliziotti, tranne quando gli fanno la multa! Eh no, caro mio, troppo comodo! Vuoi essere cattolico? Allora prendi quel che dice la Chiesa e NON DISCUTERLO!
Credo che quella seconda persona sia un "tu generico". Ma a scanso d'equivoci: io non mi definisco cattolico, appunto perché tante cose del cattolicesimo non mi appartengono in questa fase della mia vita. Credente sì, e non dico "convinto" perché la Fede non ha bisogno di convinzione.

E' molto giusto quello che scrive la Garaventa, specie perché parla di cose che lei conosce molto bene. Ma il problema non sta nell'opinione pubblica (nella quale rientra anche l'opinione di Marina Garaventa), in genere piena di buon senso di fronte a queste problematiche, ma nel più ampio discorso dei rapporti tra politica, giustizia e media che in Italia sta spogliando di qualsiasi autorità la figura dello Stato nelle sue tre componenti di potere. La Giustizia oggi è messa alla berlina, e questo doloroso caso ne è la riprova.

Dal punto di vista personale non saprei che partito prendere ; pur riconoscendo le ragioni del padre di Eluana non mi è dato sapere quelle della ragazza, che non può esprimerle. Chi ci assicura che non provi più nessuna speranza di tornare alla vita? L'encefalogramma piatto? Siamo in grado, scientificamente, di provare che a questa condizione corrisponda inequivocabilmente una perdita del sentimento? E se c'è sentimento, quale potrebbe essere: speranza di vivere o desiderio di andarsene? Io direi forse la seconda, ma parlo senza aver fatto quell'esperienza.

La modalità poi in cui verrebbe applicata la sentenza è, per me, spaventosa, una morte per fame. Come nel caso di quella ragazza americana di cui ora mi sfugge il nome. Tutto ciò a prescindere dalla bioetica e dalla morale cattolica: sono domande che mi pongo in quanto essere umano.


"Non temo nulla, in questi momenti, se non - è più forte di me - dover restare io senza la voce. Solo così non potrei più dare nulla agli altri, e gli altri a me". (Ettore Bastianini, luglio 1966)

Avatar utente
Lachmann
Messaggi: 3541
Iscritto il: 03 ago 2005 15:44
Località: Faenza

Re: La straordinaria Marina Garaventa.

Messaggio da Lachmann » 23 lug 2008 12:46

Aristecmo ha scritto:Credo che quella seconda persona sia un "tu generico".
Lo è, in effetti. :)
[img]http://www.operaclick.com/galleria/cpg1.2.1_standalone/albums/userpics/reneeboys.jpg[/img]

Avatar utente
chalais
Messaggi: 601
Iscritto il: 25 ott 2007 13:27
Località: Fermo-Marche

Re: La straordinaria Marina Garaventa.

Messaggio da chalais » 23 lug 2008 13:32

Non bisogna aggiungere altro, dopo quello che ha scritto Marina, e le uniche persone che possono parlare sono solo loro che quella situazione la vivono.
Grazie a Marina per questa lezione di vita.
Luigi
L'autore di una guerra non è mai chi la dichiara, ma chi la rende necessaria (Montesquieu)
Immagine

Avatar utente
manrico64
Site Admin
Messaggi: 18267
Iscritto il: 10 lug 2001 23:31
Contatta:

Re: La straordinaria Marina Garaventa.

Messaggio da manrico64 » 23 lug 2008 14:09

Mi auguro che la lettera di Marina possa avere il massimo di visibilità...
E' molto toccante perchè vera! Senza tanti voli pindarici e teoria gratuita. Grazie Marina.
Danilo

Avatar utente
chateauvasc
Messaggi: 1232
Iscritto il: 29 apr 2007 22:06
Località: Binasco

Re: La straordinaria Marina Garaventa.

Messaggio da chateauvasc » 23 lug 2008 15:38

Grazie per aver fatto conoscere questa lettera lucida e secca priva di sentimentalismi.
Ognuno deve avere il diritto di vivere e anche lasciare la propria vita.
A me sembra purtroppo che le situazioni come quella di Eluana servano solo a permettere a veri e presunti maitres à penser di sfoggiare la loro pseudo intelligenza, senza tener conto dei sentimenti veri e dei disagi di chi sta subendo l'orribile fato. Gli stessi signori che inneggiano alla sacralità della vita generalmente molte poche parole spendono per salvare altre numerose vite che non necessitano solo di prodigi tecnici per continuare.
[i]Sii come sembri o sembra come sei [/i](Mevlana)

Avatar utente
Patrizia
Messaggi: 9012
Iscritto il: 27 ago 2002 23:20
Località: Parma
Contatta:

Re: La straordinaria Marina Garaventa.

Messaggio da Patrizia » 23 lug 2008 23:58

Grazie. E' una grande lezione di vita.
"Where is this rash and most unfortunate man? That's he that was Othello; here I am."

http://www.parmalirica.org/

Avatar utente
regina
Messaggi: 69
Iscritto il: 19 nov 2006 17:00

Re: La straordinaria Marina Garaventa.

Messaggio da regina » 25 lug 2008 03:02

Grazie

Avatar utente
notung
Messaggi: 19823
Iscritto il: 07 nov 2004 23:10
Località: Trieste
Contatta:

Re: La straordinaria Marina Garaventa.

Messaggio da notung » 25 lug 2008 07:20

Come già ho detto poco fa sul mio blog, l'obiettivo era di dare la massima diffusione alla mail di Marina.
Missione compiuta, perché l'abbiamo letta ed apprezzata in tantissimi.
Grazie a tutti.
Paolo
La Spada di Sigfrido

http://amfortas.wordpress.com/

<<Sono responsabile di quello che dico non di quello che capiscono gli altri.>> Massimo Troisi, forse.

Avatar utente
Nik
Messaggi: 6543
Iscritto il: 15 mag 2005 14:04
Località: levante ligure
Contatta:

Re: La straordinaria Marina Garaventa.

Messaggio da Nik » 25 lug 2008 08:51

un saluto a Marina...
Complimenti per tutto.
Elfo BRILTILION
[color=#8000BF]...c'è un senso di te...[/color]

Avatar utente
tani
Messaggi: 1303
Iscritto il: 16 nov 2006 14:41
Località: Milano
Contatta:

Re: La straordinaria Marina Garaventa.

Messaggio da tani » 25 lug 2008 13:44

Grazie Notung di aver riportato qui la lettera di Marina. Io l'avevo già letta e riletta, ho visto Marina sul Tg1 e le ho gia scritto sul blog per esprimerle la mia ammirazione.

tani

Rispondi