Un sogno "impossibile"?

Discussioni varie a sfondo musical operistico... ma non solo
Rispondi
Avatar utente
Tosca
Messaggi: 28180
Iscritto il: 13 lug 2001 14:27
Località: Viareggio

Re: Un sogno "impossibile"?

Messaggio da Tosca » 12 mag 2008 21:06

forza roma forza lupi so' finiti i tempi cupi


Immagine

Mala tempora currunt sed peiora parantur

Marilisa Marilì Lazzari

Avatar utente
Berlioz
Messaggi: 22091
Iscritto il: 03 giu 2003 11:36
Località: Amsterdam

Re: Un sogno "impossibile"?

Messaggio da Berlioz » 12 mag 2008 21:58

La steatosi è un aumento eccessivo di grasso in un tessuto, avvenuto in seguito a un processo infiltrativo o degenerativo. Particolarmente grave può essere quella epatica. Il grasso epatico rappresenta il 5% del peso dell'organo; si parla di steatosi quando questa percentuale è superata.
Le cause della steatosi - Spesso dovuta ad abuso di alcol (infatti può degenerare in epatite alcolica e poi in cirrosi), è opportuno considerare la steatosi epatica non alcolica, una patologia dai contorni non ancora chiari. L'unica causa nota di questo tipo di steatosi è l'insulino-resistenza, cioè la necessità di maggiori quantità di insulina per controllare la glicemia. Ciò può portare a sovrappeso od obesità, ma circa il 25% dei pazienti soggetti a steatosi ha un peso tutto sommato normale (la percentuale scende comunque notevolmente se si considerano definizioni più rigide del concetto di sovrappeso). In genere il paziente sovrappeso mostra un cattivo rischio cardiovascolare (rapporto fra colesterolo totale e colesterolo buono, cioè l'HDL), alti valori di trigliceridi, ipertensione e, in un buon numero di casi, diabete.
La diagnosi - Poiché i sintomi sono lievi, in genere la steatosi viene scoperta per un modesto rialzo delle transaminasi. Il fegato può mostrarsi ingrandito alla palpazione e l'ecografia lo mostra con echi più brillanti.
L'evoluzione - Il decorso è in genere benigno, ma un certa percentuale di casi (3-10% a seconda degli autori e delle ricerche) può evolvere in steatoepatite non alcolica e successivamente in cirrosi.
La cura - Non esiste una cura specifica. Le misure da adottare sono l'eliminazione dell'alcol, una corretta alimentazione che conduca a una riduzione del peso corporeo e l'attività sportiva.
Al sesso non si applica il Principio di Esclusione di Pauli.

Avatar utente
Tebaldiano
Messaggi: 14710
Iscritto il: 16 gen 2004 16:17
Località: Toscana

Re: Un sogno "impossibile"?

Messaggio da Tebaldiano » 12 mag 2008 22:08

Ma non l'avete ancora chiuso?
Immagine

Avatar utente
paperino
Messaggi: 16648
Iscritto il: 25 set 2003 08:17
Località: Firenze

Re: Un sogno "impossibile"?

Messaggio da paperino » 12 mag 2008 22:50

Berlioz ha scritto:La steatosi è un aumento eccessivo di grasso in un tessuto, avvenuto in seguito a un processo infiltrativo o degenerativo. Particolarmente grave può essere quella epatica. Il grasso epatico rappresenta il 5% del peso dell'organo; si parla di steatosi quando questa percentuale è superata.
Le cause della steatosi - Spesso dovuta ad abuso di alcol (infatti può degenerare in epatite alcolica e poi in cirrosi), è opportuno considerare la steatosi epatica non alcolica, una patologia dai contorni non ancora chiari. L'unica causa nota di questo tipo di steatosi è l'insulino-resistenza, cioè la necessità di maggiori quantità di insulina per controllare la glicemia. Ciò può portare a sovrappeso od obesità, ma circa il 25% dei pazienti soggetti a steatosi ha un peso tutto sommato normale (la percentuale scende comunque notevolmente se si considerano definizioni più rigide del concetto di sovrappeso). In genere il paziente sovrappeso mostra un cattivo rischio cardiovascolare (rapporto fra colesterolo totale e colesterolo buono, cioè l'HDL), alti valori di trigliceridi, ipertensione e, in un buon numero di casi, diabete.
La diagnosi - Poiché i sintomi sono lievi, in genere la steatosi viene scoperta per un modesto rialzo delle transaminasi. Il fegato può mostrarsi ingrandito alla palpazione e l'ecografia lo mostra con echi più brillanti.
L'evoluzione - Il decorso è in genere benigno, ma un certa percentuale di casi (3-10% a seconda degli autori e delle ricerche) può evolvere in steatoepatite non alcolica e successivamente in cirrosi.
La cura - Non esiste una cura specifica. Le misure da adottare sono l'eliminazione dell'alcol, una corretta alimentazione che conduca a una riduzione del peso corporeo e l'attività sportiva.
:sorpre :sorpre :argh :argh :sorpre
Ho fatto l'altro giorno l'ecografia all'addome. Tra i risultati:
...modesta epatomegalia. L'ecostruttura del fegato è diffusamente incrementata, di tipo steatosico....
:piango :piango2 :piango
Ma il medico mi ha detto che ero sano come un pesce...indicava solo che ero una buona forchetta... :|
La conversazione languiva, come sempre d'altronde quando si parla bene di qualcuno (Laclos/Poli).

Avatar utente
Berlioz
Messaggi: 22091
Iscritto il: 03 giu 2003 11:36
Località: Amsterdam

Re: Un sogno "impossibile"?

Messaggio da Berlioz » 12 mag 2008 22:56

paperino ha scritto:
Berlioz ha scritto:La steatosi è un aumento eccessivo di grasso in un tessuto, avvenuto in seguito a un processo infiltrativo o degenerativo. Particolarmente grave può essere quella epatica. Il grasso epatico rappresenta il 5% del peso dell'organo; si parla di steatosi quando questa percentuale è superata.
Le cause della steatosi - Spesso dovuta ad abuso di alcol (infatti può degenerare in epatite alcolica e poi in cirrosi), è opportuno considerare la steatosi epatica non alcolica, una patologia dai contorni non ancora chiari. L'unica causa nota di questo tipo di steatosi è l'insulino-resistenza, cioè la necessità di maggiori quantità di insulina per controllare la glicemia. Ciò può portare a sovrappeso od obesità, ma circa il 25% dei pazienti soggetti a steatosi ha un peso tutto sommato normale (la percentuale scende comunque notevolmente se si considerano definizioni più rigide del concetto di sovrappeso). In genere il paziente sovrappeso mostra un cattivo rischio cardiovascolare (rapporto fra colesterolo totale e colesterolo buono, cioè l'HDL), alti valori di trigliceridi, ipertensione e, in un buon numero di casi, diabete.
La diagnosi - Poiché i sintomi sono lievi, in genere la steatosi viene scoperta per un modesto rialzo delle transaminasi. Il fegato può mostrarsi ingrandito alla palpazione e l'ecografia lo mostra con echi più brillanti.
L'evoluzione - Il decorso è in genere benigno, ma un certa percentuale di casi (3-10% a seconda degli autori e delle ricerche) può evolvere in steatoepatite non alcolica e successivamente in cirrosi.
La cura - Non esiste una cura specifica. Le misure da adottare sono l'eliminazione dell'alcol, una corretta alimentazione che conduca a una riduzione del peso corporeo e l'attività sportiva.
:sorpre :sorpre :argh :argh :sorpre
Ho fatto l'altro giorno l'ecografia all'addome. Tra i risultati:
...modesta epatomegalia. L'ecostruttura del fegato è diffusamente incrementata, di tipo steatosico....
:piango :piango2 :piango
Ma il medico mi ha detto che ero sano come un pesce...indicava solo che ero una buona forchetta... :|
giuro che nn lo sapevo, ho goggolato al prima cosa che mi è passata per la testa
Al sesso non si applica il Principio di Esclusione di Pauli.

Avatar utente
paperino
Messaggi: 16648
Iscritto il: 25 set 2003 08:17
Località: Firenze

Re: Un sogno "impossibile"?

Messaggio da paperino » 12 mag 2008 23:10

Berlioz ha scritto: giuro che nn lo sapevo, ho goggolato al prima cosa che mi è passata per la testa
:sviene :sviene :sviene :| :| :prrrrr:
La conversazione languiva, come sempre d'altronde quando si parla bene di qualcuno (Laclos/Poli).

Avatar utente
asklepio
Messaggi: 12935
Iscritto il: 08 ago 2005 00:18
Località: Pistoia

Re: Un sogno "impossibile"?

Messaggio da asklepio » 13 mag 2008 08:24

paperino ha scritto: ...modesta epatomegalia. L'ecostruttura del fegato è diffusamente incrementata, di tipo steatosico....
:piango :piango2 :piango
Ma il medico mi ha detto che ero sano come un pesce...indicava solo che ero una buona forchetta... :|
Il collega ha ragione. Un modesto grado di epatomegalia e di steatosi epatica sono molto frequenti. Magari ce l'ha anche lui e dicendoti che sei sano intendeva dirlo anche a se stesso. :wink:
Prendete un'ostrica bella signora
alla buonora, alla buonora

Immagine

Avatar utente
il_bonazzo
Messaggi: 15367
Iscritto il: 03 lug 2002 14:21
Località: Pescara

Re: Un sogno "impossibile"?

Messaggio da il_bonazzo » 13 mag 2008 11:35

Scusate: per una volta che c'è un thread sportivo che si mantiene sui binari della buona creanza, non vedo perchè accanircisi. Basta non leggerlo. Punto. Perchè scriverci a sfregio, tanto per il gusto di farlo chiudere? E non mi sembra che ci si cazzeggi in modo diverso da quello dei toscani.
"Spengi quella telecamera! Spengila, t'ho detto!!!"
Immagine

Avatar utente
Tosca
Messaggi: 28180
Iscritto il: 13 lug 2001 14:27
Località: Viareggio

Re: Un sogno "impossibile"?

Messaggio da Tosca » 13 mag 2008 12:39

il_bonazzo ha scritto:Scusate: per una volta che c'è un thread sportivo che si mantiene sui binari della buona creanza, non vedo perchè accanircisi. Basta non leggerlo. Punto. Perchè scriverci a sfregio, tanto per il gusto di farlo chiudere? E non mi sembra che ci si cazzeggi in modo diverso da quello dei toscani.
Concordo con Domenico.
:!:
Immagine

Mala tempora currunt sed peiora parantur

Marilisa Marilì Lazzari

Avatar utente
Leonora57
Messaggi: 1746
Iscritto il: 08 giu 2006 15:32
Località: Parma

Re: Un sogno "impossibile"?

Messaggio da Leonora57 » 13 mag 2008 14:28

Sarà una settimana lunga e faticosa.

Parola di interista che vive a Parma con un marito supertifoso gialloblù.

Per decisione comune, in casa meglio evitare l'argomento calcio. E comunque temo che due squadre di pisquani non potranno evitare il pareggio che farà perdere a una delle due lo scudetto e manderà l'altra in serie B.

Sorte peraltro che entrambe le due compagini di maldestri pedatori meriterebbero.
Ma i tifosi no, cavolo. :<>
[img]http://www.operaclick.com/galleria/cpg1.2.1_standalone/albums/userpics/thumb_ABER2.jpg[/img]
I'm the TRIVIAL QUEEN
[url]http://allegrabrigataemiliana.blogspot.com/[/url]

Rispondi