Ricordando Ferruccio

Discussioni: per i neofiti che vogliono togliersi dei dubbi e per gli esperti che vogliono approfondire...

Moderatori: il_bonazzo, Berlioz

Rispondi
Avatar utente
manrico64
Site Admin
Messaggi: 17956
Iscritto il: 10 lug 2001 23:31
Contatta:

Ricordando Ferruccio

Messaggio da manrico64 » 15 dic 2016 00:00

mi permetto di segnalare lo speciale pubblicato oggi in homepage e soprattutto la visione del video allegato, non tanto perchè ne sono io l'autore ma semplicemente perchè, durante la preparazione di questa serata ho, per forza di cose, studiato abbastanza a fondo la figura e la carriera di Ferruccio Tagliavini e certi ascolti (contenuti nel video) meritano di essere ascoltati - o riascoltati - con la dovuta attenzione.
Personalmente ho rivalutato molto Ferruccio Tagliavini, davvero un grandissimo tenore, troppo spesso liquidato come epigono di Gigli.
Se non avete voglia di guardare tutto il video, osservate in fondo alla pagina dello speciale e troverete indicati i minuti ed i secondi in cui sono contenuti gli ascolti, a mio avviso, gli ascolti imperdibili.


Danilo

Avatar utente
mascherpa
Messaggi: 13449
Iscritto il: 28 apr 2004 14:12
Località: Borgotaro - Venezia

Re: Ricordando Ferruccio

Messaggio da mascherpa » 15 dic 2016 15:06

Fu il primo tenore da cui sentii, ancora da un 78 giri, mi pare con l'etichetta blu della vecchia Columbia, «Dal labbro il canto» e «Prendi l'anel ti dono»: non trovo strano averli ancora in testa con il suo timbro di voce.
«...monta l'animo in aitezze. Lo fantastico piace allo fantastico» (Anonimo romano, Cronica, 1357)

Immagine

τί μοι σὺν δούλοισιν;

albertoemme
Messaggi: 732
Iscritto il: 03 feb 2015 17:51

Re: Ricordando Ferruccio

Messaggio da albertoemme » 15 dic 2016 16:17

https://youtu.be/HBkzv95MuRQ
per chi non conoscesse questa sua apparizione...

Avatar utente
manrico64
Site Admin
Messaggi: 17956
Iscritto il: 10 lug 2001 23:31
Contatta:

Re: Ricordando Ferruccio

Messaggio da manrico64 » 15 dic 2016 19:41

albertoemme ha scritto:https://youtu.be/HBkzv95MuRQ
per chi non conoscesse questa sua apparizione...
l'ho inserita nella commemorazione che ho tenuto a Barco ed è quindi presente anche nel video inserito nello speciale: http://www.operaclick.com/speciali/rico ... lla-serata

Ho volutamente chiuso la commemorazione proiettando questa registrazione: Tagliavini in quell'occasione aveva 67 anni, si era ritirato da parecchi anni e, per gli standard dell'epoca, era una persona anziana. Al netto dei problemini legati all'età trovo che dia una grande lezione di canto... non di tecnica (che ben inteso, ne aveva da vendere) ma sottolineo DI CANTO! Quella "cosa" che va al di là di qualche nota messa ordinatamente e correttamente l'una davanti all'altra, bensì la capacità di rapire il pubblico, portarlo in un'altra dimensione e trasmettergli delle emozioni: gioia, amore, tristezza, malinconia, rabbia... e Tagliavini era un maestro nel dare la giusta espressività a ciò che cantava.
Danilo

Avatar utente
UltrasFolgoreVerano
Messaggi: 16296
Iscritto il: 23 dic 2001 21:42
Località: Verano Brianza (MI)
Contatta:

Re: Ricordando Ferruccio

Messaggio da UltrasFolgoreVerano » 16 dic 2016 06:33

E' quello che dovrebbe fare ogni cantante, trasmettere emozioni, e non invece soffermarci su come emette una nota o se rispetta pedissequamente lo spartito, se poi annoia ogni volta che apre bocca.

albertoemme
Messaggi: 732
Iscritto il: 03 feb 2015 17:51

Re: Ricordando Ferruccio

Messaggio da albertoemme » 16 dic 2016 11:06

Mi fa piacere che siamo d'accordo. Io avevo voluto postare un Tagliavini agèe in un'ottica costruttiva e universale.-

Avatar utente
massenetiana
Messaggi: 545
Iscritto il: 11 dic 2017 12:06
Località: Costiera Amalfitana e zona vesuviana

Re: Ricordando Ferruccio

Messaggio da massenetiana » 12 feb 2018 20:08

Ferruccio Tagliavini è stato un grande, aveva, oltre ad una voce splendida, un'energia spaventosa, ogni volta che lo ascolto (per esempio in Tosca, Arlesiana, Lucia di Lammermoor) l'emozione è fortissima ed è per me un piacere anche sentirlo parlare, come in questo video:


Credo proprio che tenori come lui non ce ne saranno più.
massenetiana sfegatata

" 'A morte 'o ssaje ched'è? È una livella"
(Antonio De Curtis, 'A livella)

"Ogni napoletano è vesuviano, ogni napoletano è precario ma determinato"
(Maurizio De Giovanni)

Don Carlo
Messaggi: 298
Iscritto il: 17 lug 2003 14:50

Re: Ricordando Ferruccio

Messaggio da Don Carlo » 13 feb 2018 19:35

Grandissimo sciupafemmine e la cosa incredibile è che dietro quella voce di velluto si nascondeva un fumatore incallito. :clap: :clap: :clap: NON applaudo al vizio del fumo sia chiaro.

Avatar utente
manrico64
Site Admin
Messaggi: 17956
Iscritto il: 10 lug 2001 23:31
Contatta:

Re: Ricordando Ferruccio

Messaggio da manrico64 » 14 feb 2018 09:06





1. Prendi l’anel ti dono, 5.10.1940 2. La mia letizia infondere 23.10.1940 3. Dal labbro il canto 6.10.1940 4. Duetto delle ciliegie (Amico Fritz), con Magda Olivero, 27.6.1939 5. Ed anche Beppe amò (Fritz) 23.11.1940 6. Lucieta xe un bel nome (I quatro rusteghi) 5.10.1940 7. Ecco ridente in cielo, 1942 8. O dolci mani, 1942 9. O Paradiso, 1947 10. Lamento di Federico, 1947 11. En fermant les yeux, 1947 12. Pourquoi me reveiller, 1947 13. Ch’ella mi creda, 13.7.1948 14. Or lasciami al lavoro… Mia gelosa (Tosca) con Pia Tassinari 17.7.1948 15. Come un bel dì di maggio, 16.7.1948 16. Lontano lontano 6.11.1950 n. 1-8: orchestra sinfonica dlel’EIAR, dir. Ugo Tansini n. 9-10, dir. Antal Dorati n. 11-12, dir. Paul Morel n. 13 e 15, dir. Mario Rossi n. 14 e 16, Orch. della Rai, dir. Arturo Basile
Danilo

Rispondi